DINTORNI

L’agriturismo sorge nei pressi di Piticchio, uno dei nove castelli del comune di Arcevia.

 

I nove castelli costituiscono una delle attrazioni principali del territorio circostante: si tratta di centri abitati murati d’impianto tre-quattrocentesco, che hanno conservato le loro peculiarità tipologiche fino ad oggi.

A poca distanza dall’agriturismo è possibile visitare molti luoghi di interesse storico e naturalistico:
 
- Gli scavi archeologici di Castel Leone di Suasa (7 km)
Suasa fu un'antica città romana situata in località Pian Volpello, su un terrazzo di fondovalle alla destra del fiume Cesano. Dal 1987 ad oggi sono state riportate alla luce o scoperte numerose strutture storiche di epoca romana.
www.consorziosuasa.it

 
- Il museo delle Arti monastiche di Serra de' Conti (15 Km)
Museo unico nel suo genere, raccoglie ed espone gli oggetti della vita materiale e quotidiana delle suore del convento di clausura di Santa Maria Maddalena.
www.museoartimonastiche.it/main.htm

 
- Le imponenti mura del borgo di Corinaldo (15 Km) rimaste praticamente intatte dal quattrocento.
Le imponenti mura hanno un perimetro di 912 metri, un’altezza massima di 18 e si estendono ad abbracciare tutto il centro storico rendendo Corinaldo un raro esempio di città fortificata.
www.corinaldo.it

 
- La rocca di Mondavio (18 Km)
La rocca di Mondavio rappresenta una delle più importanti ed interessanti testimonianze dell'attività progettuale in campo militare di Francesco di Giorgio Martini nelle Marche (1482-1492).
www.mondavioturismo.it

 
- I Bronzi dorati da Cartoceto della città di Pergola (20 Km)
Unico gruppo di bronzo dorato esistente al mondo giunto dall’età romana ai nostri giorni, l’opera è conservata all’interno del complesso museale della città di Pergola.
www.bronzidorati.com

 
- Il museo della Miniera di Cabernardi (20 Km)
Situato nei pressi dell'ex miniera di zolfo rappresenta, uno dei più importanti centri minerari d'Europa. Foto, documenti e attrezzi da lavoro ricostruiscono la storia economica e sociale del territorio.
www.minieracabernardi.it

 
- Area archeologica degli scavi di Sentinum a Sassoferrato (25 Km)
Sentinum sorge su di un altopiano di formazione alluvionale, a poca distanza dalla via Flaminia, dove gli scavi hanno portato alla luce numerosi ritrovamenti di epoca romana tra i quali, il più eclatante, quello del mosaico con personificazione di Aiòn, il tempo “assoluto”: tema figurativo molto raro e particolare.
www.sassoferratocultura.it

 
- Le grotte di Frasassi (30 Km)
Fantastiche grotte carsiche sotterranee, situate all'interno del Parco naturale regionale della Gola della Rossa e di Frasassi. Il complesso è formato da una serie di grotte suggestive fra le più grandi d’Europa.
Oltre alle tradizionali visite guidate è possibile partecipare a vere e proprie spedizioni speleologiche.
www.grotte-di-frasassi.it

 
- La città di Senigallia (30 Km)
Città balneare nota per la stupenda “spiaggia di velluto” dalla sabbia finissima, offre monumenti unici come: La Rocca Roveresca, la Rotonda a mare, citata da Fred Bongusto, e il Foro Annonario.
In estate organizza una molteplice selezione di eventi, fra i più importanti: Il Summer Jamboree (festa internazionale anni ’50) e il CaterRaduno di Radio 2.
www.comune.senigallia.an.it \ www.summerjamboree.com \ http://caterpillar.blog.rai.it/

 
- Jesi città regia (30 Km)
È una città di antiche e importanti tradizioni industriali che le sono valse, sin dalla fine dell'Ottocento, l'appellativo di "Milano delle Marche".
A testimonianza del suo glorioso passato storico, che nel XII secolo l'ha vista anche piccola capitale della Repubblica Aesina, conserva un centro storico con interessanti monumenti, ancora circondato da una cinta muraria del XV secolo pressoché intatta.
www.comune.jesi.an.it

 
- Il museo della carta e della filigrana di Fabriano (38 Km)
Il museo tramanda la secolare tradizione della produzione della carta che rende Fabriano una città unica in Europa. All'interno è ospitata una fedele riproduzione della gualchiera medievale per la fabbricazione della carta a mano.
 www.museodellacarta.com

- Il Monastero di Fonte Avellana a Serra Sant’Abbondio (38 Km)
Suggestivo eremo fondato da San Romualdo intorno all’anno 1000, sorge alle pendici del Monte Catria. Strettamente collegato alla congregazione dei monaci Camaldolesi, fu citato addirittura da Dante Alighieri nel 21° canto del paradiso della Divina Commedia.
www.fonteavellana.it